CASTELLI, TORRI, CAMPANILI

Zurück

Castello di Casalecchio


Castello di Casalecchio

Il castello, ricoradato già nel 1179 come soggetto alla Chiesa di Sarsina, fu probabilmente nel tardo Ciquecento riadattato ad abitazione dai Bernardini, che trascurano sin da allora le torrette e i merli, incorporando nell'edificio le stesse mura di cinta, ora visibili, in parte, a valle.

L'ultima contessa (Antonia) vi morì il 19 agosto 1800, mentre Napoleone sopprimeva tutti i feudi, grandi e piccoli.

Dal 1812 è proprietà privata dei Marini, oggi disponibili ad aprire su richiesta le ospitali porte al visitatore. Un portone a lunetta porta sull'androne, il cui soffitto conserva, come può, lo stemma affrescato dei conti (con il leone al posto dell'aquila).

Da qui si entra direttamente, a sinistra, nell'oratorio privato, che delimita parte della corte, raccolta in una intimità quasi claustrale, con l'agile campaniletto a vela e l'antico pozzo-cisterna.

Dagli architravi di tre finestre s'affaccia come un tempo, a chiare lettere latine, il nobile "Bernardinus Masse Casalechio". All'interno, degno di una visita, è un salone di circa mq 70.

Il bianco delle pareti ha nascosto purtroppo i preziosi affreschi, ma nulla ha potuto contro il superbo camino cinquecentesco, di pietra, rimasto pressochè intatto.

Campeggia, fra eleganti decorazioni scultoree, il bellissimo stemma comitale (con due lecci, due aquile e tre stelle), sopravvissuto al tremendo saccheggio del sec. XVII, quando soldati pontifici richiamarono all'ordine lo spavaldo Scipione Bernardini. Il Conte, narrano le cronache, riuscì a riparare in Toscana, nella "granducale" Monteriolo.

Anschrift
Sarsina - San Martino - Località San Martino - 47027 Sarsina (FC)
Kontakte
Telefon: 0039 054794434

Anreise
A 3 km da Sarsina, non lontano dal Palazzo del Piano.
Öffnungszeiten und Preise
mar, 11 apr 2017 10:24:29 +0000